HOME > COLLANE > ERETICA > NON LEGGETE I LIBRI,...
 
   
 
 

Luciano Bianciardi
NON LEGGETE I LIBRI, FATEVELI RACCONTARE
Sei lezioni per diventare un intellettuale dedicate in particolare ai giovani privi di talento


COLLANA: Eretica
GENERE:
pp. 96
Anno: 2008
PREZZO: 7,65 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 9,00 euro)
ISBN: 9788862220545




 
   
 

Sabina Morandi
IN CASO DI PIOGGIA LA RIVOLUZIONE SI TERRA' NELLA HALL
  Francesco Barberini
IL MIO PRIMO GRANDE LIBRO SUGLI UCCELLI
  Nii Ayikwei Parkes
SORTILEGIO A SONOKROM

Ci sono due modi di leggere questo libro: considerarlo un vero e proprio manuale ad uso di chi voglia aggirarsi nel mondo della cultura e almeno salvaguardare la sua sicurezza personale, oppure leggerlo godendosi la prosa rotonda di Luciano Bianciardi, la sua cultura, il suo sarcasmo, la sua irriverenza, la sua tristezza travestita da ironia.

Apparve nel 1967 in sei puntate su “ABC”, il settimanale in bianco e nero che molti ancora ricordano, non senza un po’ di tenerezza, come un giornale fiancheggiatore di tante campagne civili, e che ospitava grandi scrittori italiani, su temi di attualità, regolarmente disattesi, allora come oggi, dalle testate maggiori.


APPROFONDIMENTI

Roberto Alfatti Appetiti, "Il Secolo d'Italia" - 14/11/2008:
robertoalfattiappetiti.blogspot.com/2008/11/luciano-bianciardi-libertario-ma-non.html

Recensioni on-line
www.booksblog.it/post/3925/il-manuale-per-diventare-intellettuali-di-luciano-bianciardi

www.beatbopalula.it/musica-underground-emergenti-band/stampa.asp?articolo=2780


 

I COMMENTI DEI LETTORI
  21/10/2008
Un Bianciardi "purtroppo" datato
Scrive Ettore nella postfazione che bastava cambiare il prezzo della mezza pensione a Bellaria o scambiare i nomi di Moro e Fanfani con nomi di politici di oggi per trarre in inganno il lettore e fargli credere che i pezzi di Luciano fossero scritti di oggi e non di quarant'anni fa.

Vero, ma con una sbianchettatura in più da apportare al testo originale.

A pagina 44 infatti si legge ...."...è provato ormai che il fascismo, commercialmente non rende più, men che mai nel settore del commercio culturale. Anzi, non serve neanche più come argomento di conversazione...."

Purtroppo questo svela la datazione del pezzo in modo inequivocabile, nemmeno ricorrendo alla proverbiale ironia di Luciano Bianciardi e al suo sarcasmo amaro sacrosanto e feroce, si potrebbe oggi scrivere quel pensiero .... e purpurpurtroppppo il fascismo oggi viene ostentato non in forma di ironica nostalgia, ma di belluina ignoranza, o peggio, inoculato dalle pagine di autorevolissimi quotidiani in forma omeopatica, sempre ovviamente sostenendo che di "regime" e tanto meno di fascismo si può parlare.

Vittorio Melandri (Piacenza - vimeland@alice.it)


Vittorio Melandri
 
     

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy