HOME > COLLANE > ROCK PEOPLE > GENTLE GIANT...
 
   
 
 

Antonio Apuzzo
GENTLE GIANT
I giganti del prog-rock


COLLANA: Rock people
GENERE: Musicale
pp. 152+CD
Anno: 2010
PREZZO: 17,00 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 20,00 euro)
ISBN: 9788862221207




 
   
 

Douglas Rushkoff
PIOVONO PIETRE SUI BUS DI GOOGLE
  Andrea D'Urso
INEVITABILE FOLLIA
  Franco Bergoglio
I GIORNI DELLA MUSICA E DELLE ROSE

Considerati – con Genesis e King Crimson – il gruppo più creativo degli anni Settanta, capaci di creare mondi sonori a cavallo fra musica antica e contemporanea, classica e rock, i Gentle Giant hanno contribuito a definire un genere, il rock progressivo, che ha dato alla luce alcune tra le più importanti opere della popular music di tutti i tempi. Il Gigante Gentile, ispirandosi all’intreccio di motivi cólti e popolari della saga rinascimentale di Rabelais, si è distinto grazie all’approccio sinfonico del polistrumentismo e al raffinato songwriting di capolavori quali Funny Ways e Pantagruel’s Nativity.
Studiati da un musicista di grandi aperture prospettiche come Antonio Apuzzo, i Gentle Giant ci vengono restituiti da questo libro in tutta la loro parabola artistica, partendo dai primordi di fine anni Sessanta fino ai capolavori dei Settanta e alle ultime, recentissime apparizioni del gruppo Three Friends, nato dall’unione di tre storici componenti della band (due dei quali hanno collaborato a questo libro rilasciando un’intervista). L’analisi di tutti i brani del loro repertorio offre un’indispensabile guida all’ascolto, e alla comprensione profonda, dell’estetica ambiziosa e appassionante del Gigante Gentile.
Il cd allegato, Ibrido Hot Six Plays Acquiring The Taste, propone la rilettura in chiave strumentale delle otto indimenticabili composizioni del secondo album dei Gentle Giant.
Il fedele approccio al materiale originale sorprende per l’esaltazione della sua matrice cameristica e la trasparenza timbrica dell’ensemble, formato da due contrabbassi, oboe, flauti, tromba e ance.

Sassofonista, clarinettista, compositore e docente di musica, Antonio Apuzzo è attivo fin dal 1975 nell’àmbito del jazz e della musica contemporanea. Oltre a realizzare numerose incisioni discografiche (su tutte, quelle con il trio Orselli Apuzzo Lalla) ha composto (con Mauro Cardi) l’opera Luz per trio jazz e settetto da camera, prodotta da Rai Radio3, ed è stato finalista all’International Songwriting Competition 2007. Prima di questo libro ha scritto, in collaborazione con Luigi Onori, Il jazz nella tradizione afroamericana.

APPROFONDIMENTI

10/06/2010
Antonio Apuzzo intervistato a "Battiti", Rai Radio3

www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-83a3bcd1-489e-4268-ba5e-830cc9a87dea.html

Intervista all'autore
www.romainjazz.it/interviste/127-intervista-antonio-apuzzo

mentelocale.it
www.mentelocale.it/26870-gentle-giant-i-giganti-del-prog-rock/

movimentiprog.net
www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Sections&file=index&req=viewarticle&artid=811&page=1

musicin.eu
www.musicin.eu/?p=442

INFORMAZIONE METAL
informazionemetal.blogspot.com/2010/10/gentle-giant-i-giganti-del-prog-rock.html

MUSIC BOX
musicbx.blogspot.com/2010/12/book-reviews-gentle-giant-i-giganti-del_8629.html

jazzitalia.net
www.jazzitalia.net/recensioni/gentlegiant.asp

intervista all'autore
italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=6568


Altre recensioni nella sezione pdf/e-book


 

I COMMENTI DEI LETTORI
  21/07/2010
Un vuoto colmato
Ad antonio Apuzzo, noto e valido musicista capitolino, probabilmente non andava giù il fatto che il gruppo largamente più ambizioso e meno imitabile del prog rischiasse il definitivo dimenticatoio. Ed allora, senza spaventarsi della lontanza fisica e addirittura esperienziale di molti dei componenti il gigante gentile, sforna un lavoro intellettualmente onesto, preciso e, senza oscurarne la storia, in gran parte concentrato sull'analisi musicale delle opere del gruppo, quasi a vivisezionarne i brani per cercare di spiegare e di spiegarsi cosa produce quell'indefinibile quid che rende i Gentle Giant un gruppo leggendario e inarrivabile. L'allegato cd dei suoi Ibrido Hot Six ci fa ritornare alla mente l'indimenticabile notte romana (o meglio braccianese) in cui li abbiamo visti esibirsi con l'ex batterista dei primi Giant Malcom Mortimore e sopratutto l'ancora preciso e stupefacente loro chitarrista di sempre, Gary Green. Se i Giant verranno ripescati da qualche giovanotto o da qualche smemorato con questo libro, Apuzzo avrà centrato l'obiettivo. Io glielo auguro di cuore.

Manticore
 
     
  18/10/2010
risposta a un vuoto colmato
Anche se in ritardo, grazie per le belle considerazioni sul libro e il concerto.
Un rigraziamento generale anche a tutti i lettori del testo e un invito a lasciare altri commenti.
Antonio Apuzzo


antonio apuzzo
 
     
  30/12/2010
gentle giant
CIAO, LA NOSTRA RECENSIONE DEL LIBRO DI APUZZO SUI GENTLE GIANT:

http://musicbx.blogspot.com/2010/12/book-reviews-gentle-giant-i-giganti-del_8629.html

wally, music box online


oldgarager
 
     
  29/05/2011
Grazie di cuore
Complimenti per questo splendido saggio sui Gentle Giant (e per il bellissimo cd). Sono sempre stato un grande appassionato della loro musica e questo libro colma davvero una lacuna e la colma in modo colto, sontuoso e davvero all'altezza di cotanta classe musicale. L'ho divorato 'pantagruelicamente' d'un fiato ed è stato in queste ultime settimane motivo di grandissimo piacere potermici 'tuffare' e imparare così tante cose... dunque sentivo e sento il desiderio di ringraziare l'autore di vero cuore. Ho specialmente apprezzato l'attento, minuzioso esame di ciascun brano... non sono un musicista ma conoscendo bene le loro canzoni ho comunque potuto apprezzarne l'analisi. La musica dei GG ha nutrito la mia adolescenza e continuo ad ascoltarli anche adesso con intatto piacere, a distanza di tanti anni...
Questo libro rende giustizia a un gruppo di musicisti e compositori formidabili che purtroppo non hanno mai avuto il riconoscimento che meritano.
Con stima e gratitudine


Digambara
 
     

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy