HOME > COLLANE > FIABESCA > FIABE E LEGGENDE D'I...
 
   
 
 

Jane Wilde
FIABE E LEGGENDE D'IRLANDA
Fate, folletti e incantesimi raccontati da Lady Speranza, madre di Oscar Wilde - Con un saggio inedito di Sir William Wilde sul folclore irlandese


COLLANA: Grande fiabesca
GENERE:
pp. 304
Anno: 2010
PREZZO: 17,00 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 20,00 euro)
ISBN: 978-88-6222-146-7




Momentaneamente non disponibile
 
   
 

Michele Guerra
LE TIGRI DELLE GABBIE INVISIBILI
  Luca Moccafighe
NELLA CURVA DELL'ESSERE
  Dario Piccotti
L'INFERNO DEL PROLETARIATO

Un viaggio tra le figure soprannaturali che popolano i boschi d’Irlanda e tra le fantastiche credenze popolari di una terra incantata. Con un’autrice d’eccezione, la mamma di Oscar Wilde, anche lei poetessa e scrittrice, battagliera paladina dei diritti delle donne e grande esperta di folclore.
Un celebre libro sulle favole e le superstizioni irlandesi, per la prima volta tradotto in italiano in edizione integrale.

APPROFONDIMENTI

Jane Francesca Elgee, nota come Lady Wilde (1821-1896), poetessa e scrittrice irlandese, si batté strenuamente per i diritti delle donne e pubblicò sotto lo pseudonimo di Speranza poemi a favore dell’indipendenza irlandese, tanto da essere soprannominata “Speranza of the Nation”. Dopo la morte
del marito lasciò Dublino e raggiunse a Londra i figli Willie e Oscar, che all’epoca cominciava a raccogliere consensi nei circoli letterari.
Con Willie visse in povertà pubblicando articoli sul folclore irlandese.
Prima di morire chiese di poter rivedere Oscar in prigione, ma il permesso le fu negato.

-----------------------------------------------------------------------------

Recensioni e segnalazioni on line

IL MANIFESTO, 22/12/2010
www.ilmanifesto.it/il-manifesto/in-edicola/numero/20101222/pagina/12/pezzo/293767/

LA STAMPA, 28/12/2010
www3.lastampa.it:80/libri/sezioni/news/articolo/lstp/381525/

2/02/2011
Intervista alla traduttrice Antonella De Nicola su Radio Rai
www.grr.rai.it/dl/grr/edizioni/ContentItem-929c6fcf-eff2-4fa3-b20c-c09a1c5a2e75.html


 

I COMMENTI DEI LETTORI
  14/12/2010
Jane, Oscar e le fiabe
Bello e interessante questo libro sulla storia antropologica delle fiabe irlandesi, attraverso il racconto di una sua aristocratica, madre di Oscar Wilde, che proprio attraverso la fiaba trasmise al figlio l'arte della parola e del racconto. L'oralità come espressione di una famiglia, paradigmatica rispetto alla tradizione di un popolo che, ancora oggi, attrae folle di lettori e turisti nel labirinto avvincente delle sue evocazioni.
Il volume riporta dunque tra i boschi, le foreste, i laghi e i mari (al plurale, perché il mare di per sé incorpora figure diverse, spesso fagocitate dalle sue spire) di un paese. l'Irlanda, che ha avuto tra i cantori delle sue storie artisti e poeti come Wilde, appunto, ma anche Yeats e in tempi più recenti Heaney.
La fantasia diventa così strumento di unione, di coesione di un'identità nazionale troppo spessa messa a dura prova dalle costrizioni sociali e politiche dell'Impero Britannico. E il volume di Jane Wilde ne è la prova: la prova che una nazione esiste se esiste la sua capacità di affabulare, di incantare i lettori, in patria e non, e sopravvive soprattutto nella possibilità di leggere i suoi tanti, infiniti racconti.


Deirdre
 
     

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy