HOME > COLLANE > ERETICA SPECIALE > ESILIO, MEMORIA E LI...
 
   
 
 

Andrea Duranti
ESILIO, MEMORIA E LIBERTÀ
Storia della diaspora iraniana


COLLANA: Eretica speciale
GENERE:
pp. 432
Anno: 2017
PREZZO: 17,00 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 20,00 euro)
ISBN: 9788862225915




 
   
 

Francesco Barberini
IL MIO PRIMO GRANDE LIBRO SUGLI UCCELLI
  Nii Ayikwei Parkes
SORTILEGIO A SONOKROM
  Raphaël Confiant
MADAME ST-CLAIR

Prima monografia in lingua italiana a raccontare la storia della “diaspora iraniana” dal 1811 a oggi, Esilio, memoria e libertà offre al lettore una nuova chiave di lettura per comprendere le trasformazioni politiche di uno dei paesi più strategici del Medio Oriente, influenzate e guidate dalla comunità di esuli, studenti, diplomatici, operai e mercanti insediati in Europa, negli Stati Uniti e nella vicina Turchia. Dall’Inghilterra vittoriana alla Germania di Weimar, dalle proteste giovanili del ’68 all’America di Trump, il libro ripercorre i passi degli iraniani in esilio, presentando una prospettiva completa e multidisciplinare della storia e della cultura della diaspora, che comprende oggi una vera e propria Exilliteratur.

Andrea Duranti (Cagliari, 1981) è Dottore di ricerca in Storia, istituzioni e relazioni internazionali dell’Asia e dell’Africa (Università di Cagliari) e ha pubblicato numerosi saggi e monografie sulla storia contemporanea del mondo islamico. È coautore della monografia Il rosso e il nero e la rivoluzione della modernità (Aracne editrice, 2007); ha curato l’edizione italiana del libro Dinamite dello spirito. Martirio, Islam e nichilismo (Aquilegia, 2007) dell’intellettuale irano-tedesco Navid Kermani.
 

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy