HOME > COLLANE > EDIZIONI SPECIALI > LA SMANIA DI CANTARE...
 
   
 
 

Lio Banchi
La smania di cantare



COLLANA: Edizioni speciali
GENERE:
pp. 160 12x17cm.
Anno: 2004
PREZZO: 8,50 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 10,00 euro)
ISBN: es5




a cura dell'Associazione Culturale Fondo Daniele Boccardi
 
   
 

Andrea Duranti
ESILIO, MEMORIA E LIBERTÀ
  Francisco Soriano
LA MORTE VIOLENTA DI ISABELLA MORRA
  Mario Boffo
FEMMINA STREGA

Fissando gli occhi su questa rubrica
esprimo i più devoti sentimenti
perché domani, una persona amica
leggendo questi versi mi rammenti

da A me stesso

Questo è un libro sull’amore, di poesie d’amore, quello che Lio Banchi provava per la sua famiglia, per i suoi amici, per la sua terra e per i suoi cavalli. Ma in queste pagine c’è soprattutto il suo amore per la poesia: amore ingenuo e quindi sincero, semplice, schietto come questa terra di Maremma.
dalla prefazione

APPROFONDIMENTI

4 aprile, un grande pomeriggio di poesia popolare nel ricordo di Lio Banchi.


Finirà che a Ribolla (GR) dovranno cercare una sala più grande vista la sempre maggiore affluenza di pubblico alla rassegna della poesia in ottava rima giunta quest'anno alla dodicesima edizione. Sei ore trascorse in un'attimo, tra ottave, momenti di ricordo dei 50 anni dalla strage della miniera di Ribolla del 4 maggio 1954, intermezzo con musica folk e un fuoriprogramma di Carlo Monni e momenti di ristoro e convivialità. Pubblico composito, centinaia di persone di tutte le età accorse da tutta la Toscana, ma anche dal Lazio; e con presenze d'oltralpe quali due ricercatori inglesi di tradizioni popolari ed una ragazza francese che si sta laureando a Parigi con una tesi sull'ottava rima. I temi dei contrasti, del duellare botta-risposta sempre secondo le regole della metrica in endecasillabi, scelti dal pubblico hanno spaziato dal classico nuora-suocera al mare-terra, lira-euro, Berlusconi-Fassino, Cecchi Gori-Marini, riscuotendo di volta in volta vere ovazioni per la bravura dei vari poeti a braccio: dai decani come Altamante Logli ai giovani come Enrico Rustici, passando per il poeta pastore Niccolino Grassi che non esitiamo a definire un vero gigante dell'improvvisazione.
Un momento di vera commozione si è avuto quando tutti i poeti hanno voluto ricordare con un'ottava di saluto il fondatore della scuola di poesia di Pianizzoli, che fin dall'inizio fu uno degli animatori della rassegna di Ribolla: il poeta massetano Lio Banchi, a cui il fondo Daniele Boccardi ha dedicato d'intesa con la famiglia il libro "La smania di cantare" - Ed. Stampa Alternativa ricco di poesie e foto. Il libro è stato presentato durante la serata da Antonello Ricci e Michele Cocola, con queste parole "..questo è un libro sull'amore, di poesie d'amore, quello che Lio Banchi provava per la sua famiglia, per i suoi amici,per la sua terra e per i suoi cavalli. Ma in queste pagine c'è soprattutto il suo amore per la poesia: amore ingenuo e quindi sincero, semplice, schietto come questa terra di maremma. Il fondo Boccardi ha preso, letto , custodito queste pagine ingiallite, dove c'era tutta la memoria di una terra che non va dimenticata per il semplice motivo di averci dato la vita. Come Daniele, Eros, i ribelli maremmani, non abbiamo voluto dimenticare Lio Banchi. Non abbiamo voluto dimenticare, ancor prima di ricordare."



Per informazioni www.fondoboccardi.it



 

I COMMENTI DEI LETTORI
  24/04/2009
laude a Lio Banchi
Anche quest'anno vuolsi ricordato
Lio Banchi, poeta di maremma
tutti in Ribolla hanno sussultato
a quel nome pronunciato senza flemma
se il cuore ancora a lutto par listato
la sua poesia brilla come gemma
che il Signor ne ispiri ancora tanti
d' improvvisator dai lieti canti



mixer
 
     

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy